Logo Rebis dott.ssa Daniela Umiliata
Psicologa Psicoterapeuta
Psicodrammatista Junghiana
 





 


Sono nata a Torino, dove ho conseguito la Laurea in Psicologia indirizzo di Psicologia Clinica e di Comunità. Sono iscritta alla sezione A (n°1779) dell'Albo dell'Ordine degli Psicologi della Regione Piemonte. Ho conseguito la specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo psicosomatico presso l’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica di Milano. Ho portato a termine il percorso nel Gruppo di Base e la formazione nel Gruppo di Formazione di Psicodramma Analitico a Torino presso il Rebis Centro Studi Junghiani per lo Psicodramma Analitico, fondato dalla Dott.ssa Santuzza Papa, Analista Didatta.

Esercito la mia attività come Psicoterapeuta nel mio studio di Torino. Le mie competenze mi permettono di intrecciare più approcci di lavoro: dalla terapia individuale con indirizzo psicosomatico, con una maggiore focalizzazione sul corpo anche attraverso tecniche di distensione e con riferimento teorico Junghiano, alla terapia in gruppo mediante lo Psicodramma Analitico Junghiano, conducendo così le persone che a me si rivolgono in un percorso di lavoro che attraversa tappe differenti tenendo conto della diversità tra i singoli ed anche dei diversi momenti nel proprio cammino del singolo soggetto.

Analogamente la mia attività come docente si è sviluppata e si svolge lungo percorsi formativi che spaziano dalla medicina psicosomatica alla dimensione simbolica. Sono infatti docente in tecniche di rilassamento, lettura simbolica del corpo e delle malattie, simboli, miti e riti, arteterapia e psicosomatica.

Sono socia ricercatrice A.R.P.A. Associazione per la ricerca in Psicologia Analitica e socia del "Circolo di Eranos" , Eranos Foundation.
Sono Socia cofondatrice e Membro del Direttivo di "ArcaDomus", Associazione Culturale con sede operativa principale ubicata in Mantova.

In campo editoriale come saggista ho particolarmente approfondito le connessioni tra un cammino iniziatico e il processo di individuazione nel mio libro"Iniziazione e individuazione", diffondendone lo studio attraverso un intenso ciclo di conferenze.
Ho inoltre dedicato molto lavoro, attività seminariali al Libro rosso di Jung e ho scritto i contributi: "Il Libro rosso come medico della cultura", presente nel volume "Epistemologia dopo il Libro rosso" edito da Moretti&Vitali e "La ricompensa dell'immagine" inserito nel volume "I volti del libro rosso" ed. Iod.